Education

OMD

Piano d’educazioni educative sugli Obiettivi di Sviluppo del Millennio attraverso i gemellaggi scolastici Nord/Sud

OBIETTIVI

Il progetto, promosso dall’Unione Europea, si pone come obiettivo centrale quello di educare i giovani e le loro famiglie allo sviluppo sostenibile, al fine di modificare i loro comportamenti nei confronti delle problematiche e difficoltà incontrate dai paesi dell’Africa sub-sahariana coinvolgendo le scuole europee e africane in un percorso di cooperazione decentrata allo sviluppo.

L’obiettivo principale del progetto è promuovere l’educazione allo sviluppo sostenibile e all’interculturalità, attraverso dispositivi di formazione capaci di coinvolgere contemporaneamente docenti, genitori e studenti. I percorsi ideati ad hoc, rispondono altresì all’esigenza di fornire a tutti i target gli strumenti per contribuire nel modo migliore all’attuazione dell’Agenda 21 scolastica orientata alla cooperazione decentrata e ad una co-progettazione nord-sud nelle scuole italiane, francesi, bulgare, camerunesi e burkinabé.

 

PARTNERSHIP

  •  IT – Università Ca’ Foscari, Centro Interateneo per la Ricerca Didattica e la Formazione Avanzata
    •    BG- Centro Giovanile di Haskovo
    •    BF- Università di Koudougou
    •    CMR –  Communauté Urbaine de Douala
    •    CMR –  Commune de Maroua 1er
    •    FR – Association Actions, Pratiques et Recherches pour le Développement Durable (A.P.R.E.I.S)
    •    IT – Provincia di Pesaro e Urbino

 

MISURA

Il progetto è stato pensato come un’azione di sistema basata sulla ricerca-azione partecipata. Le attività hanno previsto indagini sul campo, sperimentazioni di modelli formativi indirizzati agli insegnanti, ai dirigenti scolastici, agli alunni ed ai loro genitori, attività di informazione, sensibilizzazione, diffusione e disseminazione di buone prassi.

 

RISULTATI OTTENUTI

  • Realizzazione di un documentario sull’azione nella sua globalità, produzione di materiale didattico relativo all’educazione dei docenti europei ed africani all’intercultura e allo sviluppo sostenibile;
  • Costituzione di materiale didattico di sensibilizzazione degli adulti genitori, europei e sub-sahariani, sulla tematica degli Obiettivi di Sviluppo del Millennio;
  • Produzione di non meno di 30 Agende 21 scolastiche centrate sulla cooperazione decentrata, e sul piano metodologico di una guida relativa all’elaborazione di questo strumento.