MIforCAL

VERSIONE ITALIANA

Master interuniversitario per la formazione degli insegnanti di qualità

L’obiettivo del progetto è stato quello di formare formatori e docenti della scuola secondaria per agire nel contesto culturale glocal, attraverso una rete interuniversitaria Euro-Latinoamericana.

All’interno del progetto MIforCAL vengono presentate, attraverso diverse voci del campo pedagogico, diverse riflessioni, pratiche pedagogiche e ricerche. Organizzate in tre parti, queste rispecchiano con chiarezza un percorso di sviluppo e riflessione che ha affiancato, punto per punto, una pratica trasformativa.

La Parte Prima ha come focus lo studio dei processi di strutturazione del curricolo integrato MIFORCAL; denominata perciò Curricular Justice o la produzione partecipata di una trama di saperi per la formazione degli insegnanti, in quanto i processi dialogici attivati dai partners per la costruzione del curricolo miravano a conseguire una equa rappresentazione di tutti gli attori coinvolti. La Parte Seconda, denominata Le Metodologie di una Trama Partecipativa, si concentra invece sulle scelte metodologiche, di instructional design, di pianificazione quindi della didattica online e degli strumenti di analisi dei processi formativi. Per ultimo, la Parte Terza focalizza soprattutto l’Impatto Socio-educativo del Modello Formativo MIFORCAL, intendendo rilevare le modalità in cui le pratiche formative hanno introdotto una tensione verso la formazione dell’identità glocal, in quanto identità che si gioca non più nel contesto locale, non nella comprensione delle forze globali che incidono sul proprio divenire, ma sui nuovi spazi ibridi glocal, in trame relazionali disaggregate ma profondamente connesse.

Il progetto, secondo la voce di Jucimara Roesler, in apertura della seconda sezione, risulta essere collaborativo in rete, sin dalla progettazione del curricolo formativo. Questo apre uno spazio, che secondo la Roesler, è fondamentale per pensare nuove situazioni di apprendimento e di didattica: dove i partecipanti e i docenti non coincidono in tempo e luogo, con studenti internazionali sparsi fra Europa ed America Latina. Il contesto dunque risulta essere multiculturale e multilinguistico.

Le riflessioni di ogni singolo contributo, in questo volume, ci portano per tanto a comprendere quelle che sono le dimensioni esplicative del Contesto Culturale Allargato, come nuovo contesto di apprendimento nella società fluida, orientando la lettura del volume secondo:

  1. Dimensione della Configurazione:
  • Sapere negoziato – Decostruzione Critica del Sapere – Valorizzazione delle Multiappartenenze • Knotworking e Networking (trame istituzionali a rete, sistemi di attività integrati attorno ad un oggetto sfuggente) – Modelli di Organizzazione Docente – Comunità di apprendimento Glocal
  • Fenomeni discorsivi ad alto carico cognitivo ed emotivo – Topologia frattale tridimensionale (alta quantità di interazioni ed interventi creativi che implicano intertestualità e generazione di metafore)
  1. Dimensione Processuale:
  • Cultural Clash
  • Superamento delle contraddizioni – Negoziazione di senso – Interazione
  • Transizioni espansive
  • Impatto Professionale e Personale (Consapevolezza Culturale – partecipazione in reti di sviluppo/pratica professionale iperlocali – situate nel contesto fluido co-costruito)

Le esperienze e le riflessioni maturate all’interno del progetto MIFORCAL dimostrano che la posizione geografica, l’identificazione demografica e l’affiliazione a organizzazioni possono risultare dati secondari, ai fini della generazione di conoscenza significativa per la generazione di nuove cittadinanze emergenti nello scenario dell’interdipendenza planetaria.

Coordinamento Didattico e Metodologico, Dr.ssa J. Raffaghelli
Coordinamento Scientifico, Prof. Umberto Margiotta
Pubblicazioni: Rivista Formazione&Insegnamento, Numero1-2, 2010

 

ENGLISH VERSION

Interuniversity Master for the training of quality teachers

The aim of the project was to train trainers and teachers of secondary schools to act in the glocal cultural context through a interuniversitary Euro-Latin American network

Within the MIforCAL project, various reflections, pedagogical practices and research are presented, through various voices of the pedagogical field. Organized in three parts, these clearly reflect a path of development and reflection that has flanked, point by point, a transformative practice.

The first part focuses on the study of MIFORCAL integrated curriculum structuring processes,  called curricular Justice or the participatory production of a plot of knowledge for the training of teachers, because the dialogue processes activated by the partners for the construction of the curriculum aimed to achieve a fair representation of all the actors involved. The second part, called the methodologies of a participatory plot, focuses instead on the methodological choices of instructional design, of online didactics and of formative processes’ analysis’s tools. Lastly, the third part focuses, above all, on the Socio-educational impact of the MIFORCAL training model, intending to detect the modalities in which the training practices have introduced a tension towards the formation of the glocal identity, as identities that it plays no more in the local context.

The project, according to Jucimara Roesler, at the opening of the second section, appears to be collaborative in the network, since the planning of the formative curriculum. This opens a space which, according to Roesler, is fundamental if we want to think new situations of learning and teaching: where the participants and the teachers do not coincide in time and place, with international students scattered between Europe and Latin America. The context therefore appears to be multicultural and multilingual.

The reflections of every single contribution, in this volume, lead us so much to understand what are the explanatory dimensions of the enlarged cultural context, as a new learning context in the fluid society, orienting the reading of the volume by:

  1. Configuration Dimension,
  2. Procedural Dimension

The experiences and reflections inside the MIFORCAL project show that the geographic position, the demographic identification and the affiliation with the organizations can be secondary data, for the purpose of the generation of significant knowledge for new emerging generation inside the planetary interdependence.