Progetto MABE – 1

MABE

Metodologie attive e socio costruttiviste per combattere il bullismo sessuale, omofobo, ed etnico a scuola

with financial support from the EU’s Daphne Programme – ref. JLS/2008/DAP3/AG/1340

Negli ultimi anni, a livello Europeo, sono balzati alla cronaca numerosi episodi di bullismo, creando profondo allarme sociale.

Il bullismo coinvolge, in misura sempre più significativa, preadolescenti ed adolescenti appartenenti ad ambienti socio-culturali allargati e si presenta dunque come un fenomeno in continua evoluzione. Se in passato, infatti, coinvolgeva quasi esclusivamente ragazzi appartenenti a ceti sociali svantaggiati, oggi si sta pericolosamente e indistintamente allargando anche alle altre classi sociali.

La ragione di questa evoluzione è presumibilmente legata all’intervento di nuove variabili a livello sociale, quali ad esempio: la diversità culturale legata alla crescita del fenomeno dell’immigrazione, le diversità negli orientamenti sessuali, l’handicap e altre dimensioni di diversità che, a causa della stereotipazione, diventano terreno fertile per il germinare di fenomeni di violenza e devianza giovanile.

Di fronte a questa situazione, il progetto “Metodologie attive e socio costruttiviste per combattere il bullismo sessuale, omofobo, ed etnico a scuola”, cofinanziato dall’Unione Europea nell’ambito del progetto Daphne, intende stimolare tutti i componenti della comunità scolastica, coinvolgendo contemporaneamente docenti ed alunni. Il progetto punta al disegno e alla realizzazione di percorsi condivisi di prevenzione del bullismo, volti a contrastare il degenerare di tali comportamenti e ad intervenire, in modo appropriato ed efficace, qualora si manifestino.